Castello di San Michele

Il Castello di San Michele, Centro Comunale d'Arte e Cultura, ospita al suo interno mostre temporanee, laboratori per bambini ed conferenze e convegni.

Il monumento si trova in una posizione che domina la città sottostante al parco, ed è ideale da visitare nei periodi in cui non sono presenti mostre: è infatti questo il periodo in cui è possibile visitarlo gratuitamente e godere della splendida vista che si apre a 360 gradi su tutta la Città.

Storia del castello di San Michele

Interni del Castello di San Michele di CagliariIl Castello di San Michele, situato nell'omonimo colle a 120 metri dal livello del mare, domina la Città di Cagliari e la piana del campidano grazie alla sua strategica posizione.

Il Castello ha origini antichissime, si presume che un primo impianto risalga all'epoca giudicale e che avesse la funzione di difendere la Città di Santa Igia, capitale del giudicato di Cagliari. La sua storia non è ben chiara e delineata, se non a partire dal Quattrocento, quando divenne dimora della famiglia Carroz. Si narra che questi spogliarono la chiesa di San Saturnino per abbellire le loro proprietà e presumibilmente anche il Castello.

Il castello svolse poi differenti funzioni, ospitò al suo interno un lazzaretto durante la peste denominata di “Sant'Efisio“, che colpì la città a metà del 1600, nel 1773 venne utilizzato come ricovero per militari invalidi, nel 1793 fu nuovamente attrezzato per la difesa dall'attacco dei francesi.

Infine nel 1861 la città di Cagliari cessò di essere una piazzaforte e perse ogni interesse militare, così nel 1868 venne acquistato dal Marchese Roberti di San Tommaso che lo fece ristrutturare e impiantare una pineta intorno al castello.

Nel XX secolo venne occupato dal demanio militare, ed infine passo al comune che, tra il 1988 e 1995, lo restaurò.

Caratteristiche architettoniche del castello di San Michele

Veduta del castello di San Michele a CagliariL'edificio è realizzato in Pietra Forte di Cagliari, calcare bianco estratto nella cava di Bonaria, e presenta una forma quadrangolare, con tre torri angolari a pianta quadrata raccordate fra loro da mura.

Secondo gli studiosi la parte più antica dell'edificio è costituita dalle torri poste a nord-est e sud est, realizzate con conci di calcare perfettamente squadrati, mentre la torre di sud-ovest, realizzata successivamente, presenta una lavorazione e tecnica grossolana tramite l'utilizzo di pietrame misto.

Il Castello circondato da un fossato scavato nella roccia, allora come oggi, fa si che possa essere raggiunto solo tramite l'utilizzo di un ponte.

Che cosa visitare vicino al Castello di San Michele

Se voleste recarvi in visita al Castello di San Michele vi consigliamo una piacevolissima passeggiata nel Parco del Castello di San Michele, uno dei più vasti polmoni verdi della città, dal quale godere di un’incredibile panorama su Cagliari.

Gestione

Consorzio Camù- Centri d'Arte e Musei

Indirizzo

Via Sirai - 09121 Cagliari

Telefono

+39 070 500656

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bus

20 - 21