Passeggiata Panoramica di Buoncammino a Cagliari

La passeggiata panoramica di Buoncammino offre ai visitatori una camminata rigeneratrice in pianura, ma in una posizione sopraelevata, protetta dai caldi raggi del sole di Cagliari grazie alle fronde dei suoi alberi sotto i quali sono presenti numerose panchine e fontanelle d'acqua per trovare un po' di ristoro, così come chioschi bar che offrono cibo e bibite fresche fino a notte inoltrata.

La storia del Viale Buoncammino

Passeggiata panoramica di Viale BuoncamminoViale Buoncammino a Cagliari è una passeggiata panoramica costruita per volere della famiglia reale Savoia durante il periodo di dimora presso la città di Cagliari e di dominazione piemontese. Il fine fu quello di realizzare uno spazio di verde urbano (del quale la città aveva assoluto bisogno) dove fosse possibile passeggiare all'ombra degli alberi nelle assolate giornate estive.

Viale Buoncammino era anticamente la strada che conduceva all'unico accesso nord della fortificazione di Castello, la Torre di San Pancrazio, che insieme alla Torre dell'Elefante, a sud, costituivano le uniche aperture percorribili della cinta muraria di Cagliari.

I viaggiatori in ingresso o in uscita dalla città, obbligati ad utilizzare la porta della Torre di San Pancrazio da e verso l'interno dell'Isola, ritenevano fosse di buon auspicio soffermarsi in preghiera alla vicina chiesa di San Lorenzo, presente ancora oggi lungo la passeggiata panoramica di Buoncammino, al fine di ringraziare per il viaggio appena concluso o per chiedere protezione per quello che si stava per affrontare.

Come si presenta Viale Buoncammino

Immagine di Viale Buoncammino di CagliariIl viale si presenta alberato con olmi, pini e cipressi che, partendo da Piazza d'Armi, accompagnano il visitatore fino a Porta Cristina.

La passeggiata panoramica di Buoncammino permette di godere di una vista mozzafiato su tutta la città, che spazia ad est sul quartiere storico di Villanova, la spiaggia del Poetto, il Parco Naturale di Molentargius, le saline di Cagliari fino ai monti di Settefratelli, e ad ovest sul massiccio di Monte Arcosu, Monte Arci e Linas, sulla laguna di Santa Gilla e sull'Anfiteatro Romano di Cagliari poco distante.

Il viale alberato ha come estremi, a nord Piazza d'Armi, ricca di storia e cavità sia naturali che artificiali utilizzate durante la seconda Guerra Mondiale come rifugi antiaerei dalla popolazione cagliaritana, e a sud Porta Cristina, nei pressi della Cittadella dei Musei e della Torre di San Pancrazio.

Nel sottosuolo di piazza d'Armi si sviluppano due suggestive cavità, quella de la Frana e la cosiddetta grotta de Su Stiddiu (la goccia). Si tratta di due ambienti artificiali sotterranei dal volume imponente che probabilmente in passato, prima della costruzione delle strade dell'attuale Piazza d'Armi, subito dopo la seconda Guerra Mondiale, erano collegate da una serie di cunicoli.

La grotta de “Su Stiddiu”, che si sviluppa in buona parte al di sotto del piano stradale di viale Buoncammino, costituita da pareti di solo calcare, deve il suo nome al fenomeno dello stillicidio che, oltre a plasmare le pareti della cavità, ha creato nei decenni un vero e proprio lago sotterraneo, obbligando gli esploratori all'utilizzo di canotti per arrivare nei meandri più oscuri e provocando effetti di luce mozzafiato grazie alle loro torce e lanterne.

La grotta chiamata de “la Frana” invece, alla quale si accede per mezzo di una piccola porta in metallo su viale San Vincenzo, è un enorme ambiente sotterraneo a cupola che prende nome da il grande agglomerato di materiale roccioso e terroso accumulato al suo ingresso, subito dopo una ripida scala a pioli.

L'ambiente venne realizzato per lo più come cava di calcare ma nei secoli ha svolto diverse funzioni, da rifugio antiaereo, durante i bombardamenti Alleati, a luogo di produzione e stoccaggio di alcolici di contrabbando. Esso è parzialmente sommerso ma tuttavia visitabile grazie a guide esperte che si occupano di accompagnare i visitatori alla scoperta della storia nascosta di Cagliari.

Indirizzo

Viale Buoncammino, Cagliari

Bus

8 - 20