Cittadella dei Musei Cagliari

La Cittadella dei Musei di Cagliari, nel quartiere storico di Castello, è l’istituzione museale più importante della città e raccoglie un grande numero di opere e reperti storici da tutta la Sardegna e zone dell’estremo oriente.

Storia della Cittadella dei Musei di Cagliari

Giardino della Cittadella dei Musei di CagliariLa cittadella dei Musei sorge sulla formazione calcarea dove venne edificato il quartiere storico di Castello, in un’area già frequentata in periodo Punico e Romano, come testimonierebbero le due cisterne rinvenute, appartenenti ai periodi citati.

Successivamente, durante il periodo di dominazione pisana, dopo la realizzazione della Torre di San Pancrazio nel 1305, l’area venne divisa dalla struttura del Castello per mezzo di un fossato, lasciando come unico collegamento un grande ponte levatoio, andato distrutto nei secoli. L’ingresso al Castello era infatti garantito, a nord, da un passaggio sotto la Torre di San Pancrazio, oggi ancora visibile, e, a sud, dalla Torre dell’Elefante.

Fu però dal 1552 in poi, durante la dominazione spagnola, che l’area venne edificata con un complesso sistema di fortificazioni chiamate “la tenaglia”, ad opera di Rocco Capellino da Cremona.

Nel 1573, il repentino sviluppo delle armi d’assedio obbligò i dominatori spagnoli a modificare in modo sostanziale il sistema di difesa, specialmente in corrispondenza dei bastioni, con la successiva demolizione de “la tenaglia”, della quale rimangono oggi solo alcune tracce in corrispondenza della Pinacoteca Nazionale e del Museo Archeologico.

Nel XVIII secolo, durante la dominazione piemontese, l’area fu soggetta ad ingenti lavori di aggiornamento dal punto di vista difensivo con la costruzione della Porta dei Cappuccini nel 1727. Il nome del luogo nei pressi del quale sorge oggi la Cittadella dei Musei di Cagliari, Piazza Arsenale, ricorda l’utilizzo al quale era destinata l’area in periodo sabaudo.

Dal 1727, infatti, l’area accolse il Regio Arsenale, dove si realizzavano gli armamenti militari per mezzo di una imponente fonderia. Del 1825 è la Porta dell’Arsenale, che costituisce oggi il monumentale ingresso alla Cittadella dei Musei. L’Arsenale venne successivamente trasferito nel vicino fossato nel 1832. La struttura trovò un nuovo utilizzo come caserma e scuderia fino al 1870, anno in cui venne convertita a distretto militare, prima, e a Caserma Militare intitolata ad Eligio Porcu, poi.

Successivamente ai bombardamenti avvenuti durante la seconda Guerra Mondiale, che inflissero ingenti danni alla struttura, l’area dell’ex Caserma Militare visse un periodo di grande degrado e trascuratezza, fino a quando venne ristrutturata tra il 1965 e il 1979 con un intervento che salvaguardò, per quanto possibile, la memoria del luogo.

La Cittadella dei Musei oggi

Panorama della Cittadella dei Musei di CagliariLa Cittadella dei Musei di Cagliari è oggi il più importante polo museale che la città offre ai suoi visitatori ed abitanti, con una elevata varietà e qualità di opere e reperti espoti.

La struttura oggi accoglie:

Che cosa visitare nei pressi della Cittadella dei Musei di Cagliari?

La Cittadella dei Musei si trova nei pressi del Palazzo delle Seziate, della Torre di San Pancrazio e della passeggiata panoramica di Viale Buon Cammino. Risulta inoltre a poco distanza, percorribile a piedi, dall’Ex Palazzo di Città, dal Palazzo Viceregio e dalla Cattedrale di Cagliari.

Indirizzo

Piazza Arsenale, Cagliari

Telefono

+39 070 6757627

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bus

6 - 7 - 8