Museo d'Arte Siamese

Il Museo d'arte Siamese fa parte del complesso museale della Cittadella dei Musei di Cagliari. Il museo espone parte della collezione di Stefano Cardu, ingegnere cagliaritano che navigò a lungo per mare ed approdò naufrago nelle coste del Siam, nel 1874, dove rimase per oltre 20 anni.

Storia del Museo

Museo d'arte siamese di CagliariNel Siam, l'attuale Thailandia, Cardu trovò una notevole fortuna, diventò un importante imprenditore, entrando a far parte dell'alta società orientale, fino a partecipare alla costruzione del palazzo reale di Bangkok. Durante i suoi venti anni in Siam, Cardu visitò gran parte delle regioni asiatiche raccogliendo fantastici manufatti di vario genere tra cui armi, statue e manoscritti.

Agli inizi del '900 ritornò a Cagliari e donò al Comune di Cagliari gran parte della sua collezione la quale venne inizialmente esposta al Palazzo del Municipio in Via Roma ed in fine trasferita nel 2010 nella Cittadella dei Musei.

La collezione Cardu

Collezione d'arte siamese CagliariIl museo vanta una delle piu vaste collezioni d'arte Siamese d'Europa, composta da pezzi di maestosa e regale lavorazione. Dal Siam provengono numerose ceramiche finemente decorate e diversi oggetti di uso comune ma di pregevole fattura, dimostrazioni delle migliori tecniche di lavorazione dei metalli e della ceramica allora in uso tra gli artigiani siamesi.

Vi sono alcune statue che ritraggono Buddha in diverse pose tradizionali, quella Yoga, in cui il Buddha è rappresentato seduto e con la mano destra distesa verso la terra, e quella Stante, nel quale Buddha viene rappresentato in piedi. Una notevole collezione di armi lunghe è esposta lungo la parete tra cui lance cerimoniali, reali ed altre armi ad asta usate dai cavalcatori di elefanti, provviste di un pungolo per il controllo dell'animale e una lama quale strumento d'offesa.

Rappresentazioni di spade al museo d'arte siamese di CagliariLa raccolta prosegue con bellissime spade lunghe con impugnatura a due mani, spade regali e lame rituali da esorcismo raffiguranti dei benevoli quali Ganesh, il dio dalla testa di elefante. Una teca è dedicata a rasoi usati per la tosatura della testa in occasione del ritiro monastico che tutti i siamesi affrontano almeno per un breve periodo nella vita.

Nel museo d'arte Siamese sono conservati anche oggetti e armi provenienti da altre regioni orientali. Dal Giappone alcuni reperti databili tra il XVII e XIX secolo, tra cui statuette d'avorio raffiguaranti animali, una spada con manico e fodero in avorio splendidamente scolpito e degli "Tsuba", le piccole rondelle in metallo poste come paramano tra lama ed elsa delle spade degli antichi guerrieri Samurai.

Cinese è il "dio della Guerra", Guan Gong, uno dei più famosi generali della storia cinese così insignito per le sue virtù, raffigurato in una statuetta di bronzo. Delle preziose ceramiche cinesi sono esposti splendidi vasi del periodo Ming e Qing. Nella collezione si aggiungono statuette bronzee dall'India, sculture dalla Birmania e argenti dal Laos. Arricchiscono la preziosa esposizione altre bellissime statue orientali del Fondo Canese gentilmente concesse per completare la magnifica raccolta.

Che cosa visitare nelle vicinanze?

La Cittadella dei Musei si trova nei pressi della Torre di San Pancrazio, del Palazzo delle Seziate, dalla passeggiata panoramica di viale Buon Cammino e risulta distante poche centinaia di metri dalla Cattedrale di Cagliari, dal Palazzo Viceregio e dall’ Ex Palazzo di Città.

Indirizzo

Cittadella dei Musei Piazza Arsenale, 1 - 09123 Cagliari

Telefono

+39 070 651888 / 490727

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bus

7

Gestione

Comune di Cagliari