Teatro Lirico di Cagliari

Il Teatro Lirico di Cagliari, sede dell'omonima fondazione, propone annualmente una stagione concertistica, una lirica e una di balletto, ed organizza altri spettacoli musicali nel teatro, nel Parco della Musica adiacente e in altri luoghi in città.

Storia e Riconoscimenti

Interno del teatro lirico di CagliariIl Teatro Lirico di Cagliari è stato concepito originariamente per rimpiazzare il Teatro Civico di Cagliari: dopo l’incendio del Politeama Regina Margherita, nel 1942, e quindi la distruzione del Teatro Civico nel 1943, causata dai bombardamenti Alleati durante la seconda Guerra Mondiale, la città di Cagliari si ritrovò improvvisamente orfana di una struttura teatrale che potesse essere il fulcro della vita culturale del capoluogo sardo. Nei decenni successivi i concerti e le opere liriche vennero messi in scena al Teatro Massimo, all’Auditorium del Conservatorio, successivamente, ed in altri spazi di fortuna poco adatti alle rappresentazioni teatrali, incidendo in modo negativo sulla qualità della programmazione.

Fu solo nel 1964 che il Comune di Cagliari bandì il concorso per il nuovo Teatro Comunale. Vennero presentati 34 progetti, dei quali solo 8 vennero ammessi alla fase finale, dalla quale uscì vincitore, ben tre anni più tardi, quello degli architetti di Bergamo, Luciano Galmozzi, Francesco Ginoulhiac e Teresa Ginoulhiac Arslan. I lavori vennero avviati nel 1971 a causa di diversi contrattempi, tra i quali una serie di scioperi e la scoperta di una falda acquifera al di sotto dell’area destinata alla struttura.

Immagine del teatro lirico di Cagliari visto dall'esternoIl Teatro Lirico di Cagliari venne inaugurato il 2 settembre 1993, dopo 22 anni di lavori. Sul suo palcoscenico, insieme all’Orchestra ed al Coro del Teatro Lirico, si sono succeduti artisti di altissimo livello, come il direttore Riccardo Muti, il regista Dario Fo, i complessi Filarmonica della Scala, London Philharmonic, Royal Philharmonic Orchestra, Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, e la New York Philharmonic. Sono state inoltre numerose le diffusioni radiofoniche in associazione con Rai-Radiotre e le incisioni per l’etichetta Dynamic.

L'ingresso del teatro lirico di CagliariNel 1998 è stata registrata La Bohème per la Rai, con Andrea Bocelli nel ruolo di Rodolfo, poi trasmessa su scala globale. Nel 2002, al fine di valorizzare e rendere più visibile l’immagine del teatro, è stata affidata la consulenza artistica all'architetto Massimo Zucchi, che rinnovò il logo, gli arredi interni, l'illuminazione interna ed esterna, la portineria, la biglietteria, l'ingresso principale, le finiture delle pareti dei foyer, il book-shop e l'allestimento del ristorante, situato al piano del foyer di platea.

Il Teatro Lirico di Cagliari ha ricevuto per due volte il Premio Franco Abbiati, il più prestigioso riconoscimento della critica musicale italiana, assegnato per la sezione "Iniziative", nel 2002, e per la sezione “Regia” per la Carmen di Bizet, nel 2005.

Struttura, sale e servizi del Teatro Lirico

Il Teatro Lirico di Cagliari, che può ospitare fino a 1650 spettatori, è costituito da una struttura in cemento armato e vetro, di ispirazione decostruttivista, che si estende su una superficie complessiva di circa 5000 mq e coperta da un tetto in rame brunito.

Gli ambienti che costituiscono l’impianto teatrale sono:

  • Laboratorio di attrezzeria, dove vengono realizzati tutti gli oggetti utilizzati dagli attori in scena.
  • Laboratorio fabbri, dove vengono realizzati tutti gli elementi metallici che compongono e strutturano le scene.
  • Laboratorio luci di scena, dove gli operatori del reparto effettuano un controllo continuo sulla funzionalità dei proiettori luce e ne curano la manutenzione ordinaria.
  • Laboratorio di scenotecnica – falegnameria, dove vengono realizzati i vari elementi scenici in legno.
  • Sala prove orchestra, destinata principalmente alle prove musicali dell’orchestra.
  • Sala rossa prove musicali, nata per sopperire alla mancanza iniziale di una vera sala prove per il coro, viene attualmente utilizzata per le prove musicali dei solisti d’opera, per le conferenze o come aula didattica.
  • Laboratorio di sartoria, in cui si confezionano i costumi indossati dagli artisti negli spettacoli d’opera, che vengono creati sulla base di figurini disegnati dal costumista.
  • Sala prove coro, concepita per garantire idonee prestazioni acustiche, e dotata di una gradinata a semicerchio.
  • Direzione degli allestimenti scenici, settore del teatro che ha il compito di rapportarsi con il regista, lo scenografo ed il costumista.
  • Sala prove regia e ballo, originariamente pensata come laboratorio di scenografia, per dimensioni e luminosità viene utilizzata per le prove di regia e di ballo durante l’allestimento del palcoscenico.
  • Camerini, laboratorio trucco e parrucche, palcoscenico e retropalco, zona di servizio in cui gli artisti si preparano prima di entrare in scena.
  • Sala principale (platea, golfo mistico e logge), divisa in platea, 1° loggia e 2° loggia.
  • Foyer, oggetto di recenti lavori di ammodernamento, caratterizzata da una tinteggiatura uniforme bianca di tonalità calda.
  • Laboratorio e cabina audio e video, dove viene gestito l'impianto televisivo a circuito chiuso con cineprese fisse che trasmettono le immagini di servizio sia in palcoscenico che nel foyer.
  • Biglietteria, Book-shop, Bar e Ristorante

Che cosa visitare nei pressi del Teatro Lirico di Cagliari?

Il Teatro Lirico di Cagliari condivide un’area all’aperto con il Parco della Musica, oasi di arte e relax nel cuore della città. E’ inoltre particolarmente vicino a via Dante, zona adatta allo shopping, e al Mercato di San Benedetto, dove è possibile acquistare e gustare prodotti tipici del territorio.

Gestione

Comune di Cagliari

Indirizzo

Via Sant'Alenixedda - 09128 Cagliari

Telefono

+39 070 40821

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bus

1 – 3 – 3P – 6 – 29 – M