Giardini Pubblici di Cagliari

I Giardini Pubblici di Cagliari sono il parco urbano più antico della città e trovano collocazione tra gli storici quartieri La Vega e Castello, per una superfice di circa due ettari.

La Storia dei Giardini Pubblici

I giardini pubblici di CagliariI Giardini Pubblici vennero creati, durante la metà del XIX secolo, sfruttando i terreni incolti, all’epoca fuori dal perimetro urbano, antistanti all’edificio della Reggia Polveriera, oggi Galleria Comunale d'Arte di Cagliari. Nel 1816, il viceré Giacomo Pes di Villamarina ritenne opportuno dotare la città di Cagliari di un parco urbano ad uso dei suoi abitanti, che potesse dare decoro alla città secondo lo spirito che si diffuse in Europa nel XVIII secolo. Così si diede il via alla costruzione del primo impianto dei Giardini Pubblici.

Nel 1822, fu il primo intervento di recupero a seguito dell’esplosione della Regia Polveriera, ricostruita successivamente in stile Neoclassico, su progetto di Carlo Boyl di Putifigari. L’ennesima esplosione della Polveriera, nel 1828, porta a nuovi lavori di ristrutturazione dell’edificio e alla piantumazione di ficus magnolia e ginepri. Nel 1840, il parco urbano di Largo Gennari venne acquisito dal Comune di Cagliari, seguì lo spianamento dell'area, fino a quel momento ricca di rocce, e l’inserimento di nuove essenze floreali ad opera dell’agronomo comunale Piccaluga.

Il giardino acquista la sua fisionomia definitiva, molto simile a quella odierna, nella seconda parte dell ‘800, col pieno sviluppo di tutte le piante. La rappresentazione più antica dell’impianto è una carta acquerellata del 1851, custodita negli archivi dell’Istituto Geografico Militare di Firenze. Il disegno mette in luce il carattere di giardino alla francese, costituito da un grande viale alberato, in tipico stile Savoia. Nel 1933, viene realizzato l’ingresso su largo Gennari in stile razionalista italiano, progettato da Ubaldo Badas.

Nel 2005, il Comunale iniziò nuovi lavori di restauro con un progetto rivolto alla tutela del patrimonio architettonico e naturalistico dei Giardini, denominato "restaurare e rinnovare i Giardini”.

Cosa posso trovare all’interno dei Giardini Pubblici di Cagliari?

Opere all'interno dei giardini pubblici di CagliariAll'interno dei Giardini Pubblici sono presenti circa sessanta piante centenarie, tra cui due ficus magnoloides di oltre 125 anni, e numerose palme. I Giardini sono inoltre arricchiti con bellissime opere scultoree quali l’enorme triangolo (600x550x550) che poggia su un antico carrubo, l’opera senza titolo di Mauro Staccioli datata 1987, “Fiore” di Antonio Paradiso, un gruppo scultoreo composto da tre pietre di Trani lavorate con catene (diametro 60 cm) risalente al 1970.

Sono inoltre presenti alcune statue di epoca romana, come La Grande Ercolanese, rinvenuta ad Uta ed erroneamente identificata, nel XIX secolo, come ritratto di Eleonora d’Arborea, la statua dell’Estate, dell’Autunno, della Primavera e dell’Aria.

Le vasche d'acque dei giardini pubblici di CagliariLa ristrutturazione del 2005 ha permesso di inserire due vasche d'acqua con fontane nella nuova area antistante la Galleria Comunale d’Arte, arricchite dal gruppo scultoreo “I dormienti” di Domenico Paladino, datato 2012, ed il recupero della passeggiata centrale lunga 300 metri.

Lungo il viale centrale, sulla sinistra rivolgendosi verso la Galleria, è possibile osservare le vecchie cave medioevali, utilizzate come rifugio durante i bombardamenti nella seconda guerra mondiale. Proseguendo lungo lo stesso sentiero, si può raggiungere la chiesetta di San Lorenzo, risalente al XII secolo, dedicata in epoca pisana a San Pancrazio (come una delle torri di Castello) e in periodo aragonese alla Madonna del Buon Cammino. Sono presenti i servizi igienici (costo 0,20€), un punto di ristoro, le fontane d’acqua potabile, una totale copertura Wifi gratuita ed un servizio di consultazione di libri e quotidiani, chiamato Il Giardino da Leggere.

Il Giardino da Leggere

Il giardino da leggere di CagliariIl Giardino da Leggere è il servizio, supportato dalla Biblioteca di Storia dell’Arte e della Galleria Comunale d’Arte. Offre la consultazione gratuita all’interno dei Giardini Pubblici di circa 500 titoli, tra romanzi gialli, saggi e libri per ragazzi e bambini, con particolare riferimento al paesaggio e al giardino così come i principali quotidiani locali e nazionali.

I Giardini Pubblici di Largo Gennari, grazie alle numerose panchine, sedie e tavolini, si rivelano il luogo ideale per una rilassante lettura sotto una pianta secolare o al placido suono delle fontane, sulle cui vasche si riflette la facciata della Galleria, o tra i colori e i profumi delle aiuole in fiore.

Indirizzo

Via Giardini Pubblici - 090123 Cagliari

Telefono

+39 070 67777814 / 6777805

Bus

6