Parco di Molentargius

Il parco di Molentargius, posto tra Cagliari, Selargius, Quartu S. Elena, Quartucciu ed il lungomare del Poetto, è una delle aree umide più vaste ed importanti d'Europa. Il parco è dotato di tre ingressi, il principale è in Via la Palma a Cagliari, da cui è possibile accedere all'infopoint. L'ingresso secondario è situato a Quartu Sant'Elena in Via don Giordi ed un secondo è posizionato nel lungomare Poetto all'altezza dell'ospedale Marino.Canale di Molentargius

Il suo nome deriva dal suo uso originario, infatti storicamente l'area era adibita a saline e il "molentargius" non era altro che il conducente degli asini (molenti in sardo) utilizzati per trainare i carichi di sale. Ancora oggi sono presenti all'interno del parco alcune delle strutture utilizzate per la raccolta del sale.

Area naturalistica protetta del Molentargius

Tramonto di MolentargiusGià in più d'uno dei nostri articoli abbiamo posto l'accento sulla compresenza nel territorio cagliaritano di aree metropolitane ed aree di natura incontaminata e vita selvatica, anche l'area del Molentargius ne è un esempio.

Il Parco del Molentargius è un area naturalistica protetta dal 1999 ed era già riconosciuto come area umida di importanza internazionale dal 1975 con la Convenzione di Ramsar. Composto dai bacini d'acqua salata, Bellarosa Maggiore e vasche costiere, dai bacini d'acqua dolce, Bellarosa Minore e Perdalonga, e da una zona sabbiosa, Is Arenas, il Parco è un habitat naturale per specie di flora e di fauna di una varietà eccezionale.

Infatti si ha un a convivenza di specie avicole d'acqua salata, quali gabbiano, cormorano, fenicottero, cavaliere d'Italia e avocetta e specie che preferiscono come habitat le acque dolci, come la folaga, il pollo sultano, il moriglione, la volpoca e l'alzavola.

Un discorso particolare va affrontato per i fenicotteri che da diversi anni, oltre a frequentare la Sardegna durante le migrazioni, hanno preso a nidificare nelle aree degli stagni del Molentargius e di Santa Gilla, fornendo così uno spettacolo naturale eccezionale a tutti gli appassionati.

Cosa fare al parco del Molentargius

Dall'ingresso principale del Parco, a Cagliari in Via la Palma, è possibile usufruire dei tanti servizi messi a disposizione dall'infopoint. Tra questi è presente un servizio di affitto biciclette, uno di affitto binocoli per ammirare le specie volatili all'interno del parco, ed è possibile prenotare una visita in battello lungo i canali che costeggiano i bacini o una visita per le vie del parco in minibus elettrico accompagnati da guide professioniste.

Battello al MolentargiusIl parco si presta benissimo per attività sportive quali jogging, ciclismo, e lunghe passeggiate immersi in un paesaggio naturale incontaminato dal quale si può proseguire lungo il Poetto da un ingresso secondario del parco. L'ingresso al parco è libero e consentito anche ai cani purchè portati al guinzaglio e provvisti di museruola se di grandi dimensioni.

Cosa visitare nelle vicinanze del Parco

Direttamente dal Parco è possibile uscire dall'ingresso del Lungomare Poetto ed arrivare al caratteristico Porticciolo di Marina Piccola.

Indirizzo

Via La Palma, Cagliari / Lungo Mare Poetto, Cagliari / Via don Giordi, Quartu S. Elena

Telefono

+39 070 37919201

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bus

3 - PF - PQ